Certificati e PEL

L'introduzione obbligatoria del PEL (Portfolio Europeo delle Lingue) in diversi cantoni comporterà probabilmente un adattamento dell'insegnamento mirante al raggiungimento dei livelli del PEL nelle cinque competenze ivi descritte. Attualmente la maturità attesta un livello corrispondente al B2 del PEL, ma c'è chi pensa ad "innalzare" il livello a C1 per le competenze passive (leggere e ascoltare). Informazioni sull'attuale dibattito sotto "promuovere l'italiano">"situazione attuale".


Test di autovalutazione:

Test offerto da "Adesso"
Test offerto da "Italian-Test"
Testi di esami passati del CELI
Test interattivi del PLIDA e prove d'esame
Test modello di telc.net
Test di Dialang (da installare sul proprio computer)


Livelli di competenza e certificati

NB: i livelli A1-C2 fanno riferimento al PEL (portfolio europeo delle lingue). Il PEL è uno strumento di autovalutazione, non un certificato. Per maggiori informazioni: il sito svizzero sul PEL e il ricchissimo sito sul PEL del cantone di Zurigo.
Quali certificazioni sono riconosciute dagli atenei italiani? Da quanto risulta attualmente, sono riconosciuti i certificati dell'Università per Stranieri di Perugia, dell'Università per stranieri di Siena, dell'Università di Roma Tre e della Società “Dante Alighieri”. Non sono riconosciuti, invece, i certificati emessi dall'AIL (DELI, DALI ecc.). Per maggiori informazioni, si consiglia di consultare il sito del Ministero dell'Istruzione italiano. Una recente pubblicazione studia le quattro principali certificazioni per l'italiano: clicca qui per vedere il video di presentazione.

A1: livello di contatto del PEL

A2: livello di sopravvivenza del PEL

B1: livello soglia del PEL

B2: livello progresso del PEL

C1: livello dell’efficacia del PEL

C2: livello della padronanza del PEL

Impressum | Sitemap